DAE 2013 ecco il programma definitivo punto per punto

E’ tutto pronto per il decennale del DAE, il Convegno Nazionale sul Diritto Amministrativo Elettronico, che si terrà il 12 dicembre a Roma, presso il Tar Lazio, organizzato con la direzione scientifica dello studio legale Giurdanella&Partners (qui é possibile iscriversi al Convegno).

Qui di seguito il programma dettagliato dell’evento:

MATTINA (9.30 – 13.30)

APPALTI PUBBLICI E INFORMATICA

Le piattaforme telematiche di eProcurement: norme, prassi e giurisprudenza
Giuseppina Squillace (resp. Area Legale Contratti ad evidenza Pubblica in Lombardia Informatica S.p.a.)

Le procedure speciali: aste elettroniche e sistemi dinamici di acquisizione
Angelo G. Orofino (Associato in diritto amministrativo nell’Università Lum “Jean Monnet”)

Software e banche dati pubbliche tra concorrenza e riuso: vincoli e disposizioni normative
Giovanni Maria Riccio (e-Lex, Associato in diritto privato comparato nell’Università di Salerno)

[Focus] L’uso degli strumenti informatici nelle procedure ordinarie di gara ad evidenza pubblica
Prassi e giurisprudenza su firma digitale e PEC nelle procedure disciplinate dal Codice Contratti Pubblici, verifica dei requisiti tramite il sistema AVCpass, obbligo di stipula dei contratti d’appalto in modalità elettronica.

Ne parliamo con

Silvia Surano (Avvocato, Giurdanella & Partners sede di Roma), Salvatore Gallo (Avvocato, Giurdanella & Partners sede di Milano)

Introduce e modera
Carmelo Giurdanella (Giurdanella & Partners, Direttore DAE)

PROCESSO AMMINISTRATIVO TELEMATICO

Le notifiche via PEC nel processo amministrativo
Ines Simona Pisano (Magistrato Tar Lazio, Servizio Centrale Informatica e Tecnologie della comunicazione della Giustizia Amministrativa)

La notifiche mediante pubblicazione telematica degli atti processuali
Enrico De Giovanni (Avvocato dello Stato, estensore D.Lgs. 82/2005, Codice PA Digitale)

L’evoluzione del sistema “NSIGA” verso il processo amministrativo telematico
Stefano Santilli (Ingegnere Responsabile Sviluppo Applicativo presso Unisys Italia)

[Focus] Patologie e criticità del processo telematico: verso strategie di business continuity?
Firme digitali e PEC scadute, problemi nella trasmissione informatica di atti processuali soggetti a termine, criticità dei sistemi di gestione e conservazione di atti e documenti: sono solo alcune delle vicende tecniche che si riflettono – con sempre maggiore frequenza – sulla validità degli atti processuali informatici, e più in generale sullo svolgimento, ed i relativi effetti giuridici, del processo.

Ne parliamo con
Ines Simona Pisano (Magistrato Tar Lazio, Servizio Centrale Informatica e Tecnologie della comunicazione della Giustizia Amministrativa), Barbara Fabbrini (Magistrato referente per l’informatica del Tribunale civile di Firenze), Giulio Borsari (Ingegnere informatico del Ministero della Giustizia, Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati, referente tecnico progetti europei «e-Justice»), Fiorenzo Sirianni (Direttore della Direzione Giustizia Tributaria presso Ministero dell’Economia e delle Finanze), Francesco Brugaletta (Magistrato Tar Catania, Fondatore e direttore della rivista telematica diritto.it)

Introduce e modera
Elio Guarnaccia (Giurdanella & Partners, Vicedirettore DAE)

 

POMERIGGIO (ore 15.00 – 19.00)

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DIGITALE

Procedimento amministrativo e firme elettroniche: quale ruolo per la firma grafometrica?
Giovanni Manca (Esperto di dematerializzazione e sicurezza ICT, già dirigente di lungo corso in Aipa e Cnipa)

Verso la piena digitalizzazione del procedimento amministrativo: tra domicilio digitale e nuovi obblighi di comunicazione
Enrico Carloni (Associato in diritto amministrativo nell’Università degli Studi di Perugia)

Leaking e whistleblowing digitali nel settore pubblico: strumenti di controllo e di trasparenza?
Giovanni Ziccardi (Associato in informatica giuridica nell’Università degli Studi di Milano)

[Focus] L’impatto del “Decreto Trasparenza” sulla gestione digitale dei procedimenti amministrativi
Un necessario approfondimento sulle novità in materia di amministrazione trasparente conseguenti all’entrata in vigore del  D.Lgs. n. 33/2013: come si evolve il concetto di trasparenza, le sue sfaccettature, i suoi garanti, nonchè i suoi utenti? Cos’è il diritto di accesso civico, in cosa differisce dall’accesso tradizionale, e come impatta sull’amministrazione digitale?
Quali sono i nuovi obblighi di pubblicazione di dati e provvedimenti, tra open data e gestione dell’albo pretorio on line?

Ne parliamo con
Benedetto Ponti (Ricercatore in diritto amministrativo nell’Università degli Studi di Perugia, membro della commissione per la redazione del D.Lgs. n. 33/2013), Giovanni Battista Gallus (GM-Lex, Presidente del Circolo Giuristi Telematici, fellow del Centro Nexa su Internet e Società), Francesco Paolo Micozzi (GM-Lex, Hermes Center for Transparency and Digital Human Rights)

Introduce e modera
Ernesto Belisario (e-Lex, Direttore Osservatorio per l’Open Government)

AGENDA DIGITALE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Agenda Digitale per la PA: indirizzo politico e strumenti normativi
Marina Pietrangelo (Ricercatrice CNR presso ITTIG, Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica di Firenze)

I princìpi dell’amministrazione elettronica: dalla neutralità tecnologica all’esclusività digitale
Daniele Marongiu (Ricercatore in diritto amministrativo e docente di informatica giuridica all’Università di Cagliari)

L’evoluzione del modello di amministrazione digitale verso l’open government
Fernanda Faini (Resp. assistenza giuridica e normativa in materia di amministrazione digitale presso la Regione Toscana)

[Focus] Il “sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale” come strumento chiave di attuazione dell’Agenda
L’identità digitale è la più urgente tra le tre priorità scelte dal Commissario del Governo per l’attuazione dell’Agenda Digitale, e proprio in questi giorni l’Unità di missione sta lavorando a tappe forzate per mettere a punto il decreto ministeriale attuativo dell’art. 17-ter del “Decreto del Fare” per la realizzazione dello Spid. Ragioneremo sugli aspetti tecnici e giuridici di quella che sarà una vera e propria rivoluzione per l’accesso del cittadino ai procedimenti ed ai servizi on line della pubblica amministrazione.

Ne parliamo con
Gianluigi Ciacci (Docente di informatica giuridica e diritto civile dell’informatica presso il dipartimento di giurisprudenza della Luiss Guido Carli), Andrea Rossetti (Associato di filosofia del diritto presso l’Università di Milano-Bicocca, dove insegna Informatica giuridica), Marco Pierani (Responsabile Relazioni Istituzionali per Altroconsumo)

Introduce e modera
Guido Scorza (e-Lex, membro dell’unità di missione della Pres. Cons. Ministri sull’Agenda Digitale)

L’evento è gratuito e sarà accreditato all’Ordine degli Avvocati di Roma. Qui é possibile iscriversi al Convegno Qui le precedenti Edizioni

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

captcha

Please enter the CAPTCHA text